Comunicati stampa

20° ANNIVERSARIO ZONDA: PAGANI ESPONE A NEW YORK

By  | 

Pagani Automobili conquista New York con l’esclusiva esposizione di Zonda Collection all’interno di una location d’eccezione, a partire dal 1° Novembre 2019. 

Sono trascorsi vent’anni da quando Horacio Pagani mostrò al mondo la sua prima creazione. Una rivoluzione chiamata Zonda. Un’emozione travolgente e fulminea quanto i suoi record in pista, ancora oggi capace di paralizzare il traffico ed essere l’oggetto del desiderio più estremo per i collezionisti di tutto il mondo.

Pagani

E sebbene Zonda non fosse ancora venduta negli Stati Uniti, la sua fama ne ha fatto un punto di riferimento per il mondo delle hypercar, nato con lei. Un’opera disegnata secondo l’attenta applicazione dei concetti cardine di Pagani Automobili, Zonda è il punto di incontro tra ricerca artistica e tecnica ingegneristica, tra Arte e Scienza, ovvero quei principi mutuati al grande Leonardo Da Vinci che sempre hanno ispirato le creazioni Horacio Pagani, insieme alle vetture sport-prototipo. 

Pagani

“Le celebrazioni dei vent’anni di Zonda non potevano trascurare gli Stati Uniti, dove abbiamo previsto un tour esclusivo della Zonda Collection. Per coronare quest’occasione unica, lo sforzo è stato rivolto alla ricerca di una location assolutamente d’eccezione. Cercavamo un simbolo della passione, dell’ingegneria e dell’ingegnosità di questo grande paese, in linea con lo stesso spirito che ha accompagnato questi primi vent’anni di Zonda,” racconta Michael Staskin, CEO di Pagani Automobili America. “La risposta era una sola: il Grand Central Terminal. Il cuore della city, riconosciuto a livello mondiale come fulcro della mobilità, del design e della passione di una delle più grandi metropoli, New York.” 

Con un transito di oltre 750.000 persone al  giorno, il Grand Central Terminal ospiterà l’ esclusiva Zonda Collection all’interno dell’elegantissimo Salone Vanderbit. Un’occasione, quella di ospitare una collezione di simile valore, che capita solo come seconda volta nella storia del terminal. A corredo dell’iniziativa principale, durante la settimana sono previste numerose attività pubbliche e private che vedranno coinvolti appassionati e giornalisti, ma anche i concessionari ufficiali di Pagani Automobili assieme ai loro clienti.

Disponibile per i visitatori e gli ospiti di tutto il mondo la collezione delle cinque più iconiche e rappresentative Zonda mai create: 

Zonda C12 – chassis 001

La prima vettura mai realizzata dall’Atelier, recentemente restaurata con cura e precisione maniacale, dopo essere stata  inizialmente utilizzata per i crash-test e le prove di omologazione. Grazie al lavoro di restauro artigianale sulla meccanica, così come su ogni più piccolo dettaglio, compresi quelli più nascosti, lo chassis 001 di Zonda C12 esibisce con orgoglio la configurazione originale dell’esemplare presentato a Ginevra nel 1999, equipaggiato con la monoscocca in fibra di carbonio e il motore Mercedes-Benz da 450 CV.

Zonda F 

Dedicata al mentore e grande amico Juan Manuel Fangio, Zonda F rappresenta nel 2005 la hypercar più leggera della sua categoria, pur adottando un nuovo impianto frenante in carbo-ceramica e l’ innovativo sistema di scarico in titanio rivestito in ceramica. Nel 2007 la Zonda F, telaio #58, sfreccia sul circuito del Nürburgring segnando il record di 07:27, grazie anche al nuovo propulsore AMG V12 da 650 cv.

Zonda R

Progettata per essere la più estrema di sempre, solo dieci esemplari da pista vengono realizzati dopo il 2009. La Zonda R nasce dall’unione della tecnologia aerospaziale e quella di F1. Una creatura da poco più di 1000 kg, equipaggiata con un motore V12 AMG da 750 cv con carter a secco, che segna nuovamente il record sul Nürburgring e che ancora detiene il record sulla pista di Top Gear a Dunsfold.

Zonda Cinque

Solo cinque di quella che è forse la Pagani Zonda stradale più audace di sempre, capace di combinare elementi di Zonda F e Zonda R per soddisfare la richiesta a dir poco speciale di un cliente di Hong Kong. La prima Zonda ad essere equipaggiata con la nuova monoscocca in carbo-titanio, una soluzione di fibra di carbonio e titanio, inedita e creata ad hoc per Zonda Cinque, da questo momento applicata poi su ogni esemplare creato dall’Atelier. La carrozzeria presenta uno spoiler frontale maggiorato, una presa d’aria centrale che convoglia aria fredda direttamente verso il motore e spinge la vettura fino a 350 km/h.

Zonda HP Barchetta

Disegnata dallo stesso Horacio Pagani e limitata a soli tre esemplari, la Zonda HP Barchetta nasce ad opera della divisione Uno-di-Uno di Pagani Automobili, che confeziona hypercar su misura. Un tributo alle leggendarie auto sportive in stile “barchetta” degli anni ’50, quando il grande Fangio correva: un’auto senza tetto per una guida eccitante, assolutamente senza eguali. La vettura incorpora alcuni degli elementi più iconici dei modelli Zonda, come la caratteristica presa d’aria e la monoscocca in carbo-titanio della Zonda Cinque.

Con un valore per singola vettura stimato attorno ai 18 milioni di dollari, la Zonda Collection è l’occasione più unica che rara per tutti gli appassionati e amici del Nord America di poter vedere questi esemplari unici con i propri occhi, prima di ripartire per la prossima tappa delle celebrazioni.

Per rendere possibile la riuscita dell’evento, il Grand Central Terminal chiuderà eccezionalmente dalle 2:00 alle 5:00 del 1° Novembre 2019 proprio per permettere il posizionamento della Zonda Collection all’interno della Vanderbilt Hall.

Il giorno seguente, Pagani Automobili terrà una serata d’apertura dedicata esclusivamente ai clienti, mentre la giornata del 3 Novembre sarà dedicata ai media ed ai tour privati.

Avatar

Account ufficiale della redazione di VitadiStile. Dal 2013, non solo auto d'epoca...

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *