Eventi

1° Alfa Day dedicato a Maurizio Tabucchi

By  | 

Nel contesto del 17° Grand Tour Montecarlo organizzato dal Kursaal Car Club di Montecatini affiliato A.A.V.S , federata FIVA, si è tenuto il Alfa Day dedicato a Maurizio Tabucchi, uno dei personaggi più noti nel mondo del motorismo storico internazionale, autore attento e rigoroso di numerose ed interessanti pubblicazioni automobilistiche, tutte di gran successo, particolarmente sull’Alfa Romeo.

Circa 70 gli equipaggi che si sono ritrovati in P.zza San Giovanni a Lucca, a due passi dal Duomo, con una rassegna di quadrifogli che andavano dal 1953 con una conturbante Alfa 1900 cabriolet Pininfarina fino alle GTV Spider del 1998. Cinque le Giulietta Spider presenti tra le quali quella del 1962 con targhe Livorno appartenuta proprio a Maurizio Tabucchi. Tre quelle Sprint. Quattro le Giulia Spider 1600. Cinque le GT Junior nelle tre versioni : scalino, seconda serie ed unificato, più un 1750 GT 2^ serie conservato ed una stupenda 2000 GTV nel particolare Giallo Piper.

Completa la rassegna della Spider Giulia dal Duetto “osso di seppia” del 66, alle serie successive: coda tronta, aerodinamico e la quarta ed ultima serie di inizio anni ’90 per un totale di 7 esemplari. Quattro le GTV anni ’90 tra le quali la Spider, rigorosamente rossa della Signora Giuliana Tabucchi.

Tra le sportive non poteva mancare una Giulia 1600 SS del ’64 ed una Montreal verde met del 1972, oltre ad una Junior Zagato. Rara ed appena finita di restauro una rossa Alfasud TI Quadrifoglio Verde del 1983. Ma Alfa Romeo, significa anche berline sportive ed allora ecco una 1900 Super del 1956, una parata di Giulia berlina, dalla 1300 del 1965 alle ultime Nuova Super del 1977. Non poteva mancare la 2000 berlina degli inizi anni ’70. Presenti anche le Alfetta, dall’unificata del 1978 alle 2000 con anche le varianti coupè: GT 1800 e GTV 2000. Ammiratissima una delle 400 Alfa Romeo Giulia Nuova Super 1600 giardinetta del 1975 costruite dalla Carrozzeria Giorgetti di Montecatini, condotta dal suo creatore Roberto Giorgetti. Presente una Giulietta 1,3 prima serie (a cuneo) del 1980. Presenti infine le Alfa 75 tra le quali ben due (su 500 prodotte) 75 Turbo Evoluzione.

Durante la sosta a Lucca, è stato possibile una visita guidata alla Domus Romana “Casa del Fanciullo sul Delfino”, un sito archeologico di recente apertura al pubblico con una piccola degustazione romana antica a base di: Aqua Romana, che purifica anima ed il corpo ed il pane degli Dei, con salse sempre dell’antica Roma. Si è quindi ripartiti per il Grand Tour, non prima di aver ricevuto a ricordo di Maurizio Tabucchi, un suo libro dedicato a Clemente Biondetti, il re della Mille Miglia, il pilota che ha vinto più volte (4) la “Corsa più bella del Mondo”.

Il giro turistico sulle Colline lucchesi è partito costeggiando il Serchio, per poi iniziare a salire sulle colline est partendo dalla località Tofori, dove si è potuto ammirare uno stupendo paesaggio della piana di Lucca. Si è poi scollinato per uno sguardo sulla Valdinievole dove in fondo si poteva scorgere San Miniato. Infine si è ridiscesi, passando dal paese di San Gennaro, per poi riguadagnare il colle di Montecarlo, dove alla Fattoria il Poggio ci si è ritrovati con i partecipanti del raduno multimarca che per ragioni di logistica era partito da Pistoia.

Ritemprati dalle specialità toscane, le 100 vetture partecipanti si sono trasferite a Montecarlo dove hanno sfilato, presentate dal Coordinatore dei Club Nazionali A.A.V.S e dove è stato attribuito il Best Of Show – 1° Trofeo Maurizio Tabucchi all’Alfa Romeo 2000 Touring del 1962 di Rossano Caponi, consegnato direttamente dalla Signora Giuliana Tabucchi. Complimenti al Presidente del Kursaal Car Club, Cesare Natali, ed a tutto il suo staff per questo riuscito Grand Tour di Montecarlo – 1° Trofeo Maurizio Tabucchi con un arrivederci alla prossima edizione.

Avatar

Classe ’61, sposato dal 1983 con due figli, ha esordito in ambito professionale in una emittente locale bresciana ove ha fatto esperienza a tutto campo fino ad arrivare al ruolo di segretario di produzione, per passare poi al settore commerciale Automotive dove nel 2006 ha maturato un Master in Gestione Commerciale d’Impresa. Dal 2007 si occupa in prevalenza di auto di interesse storico, sportive e da collezione. Attualmente è Project Manager della “Divisione Classic” di Franzoni Auto. Come giornalista non professionista scrive per alcune riviste di settore e si occupa anche della comunicazione aziendale per conto di alcune associazioni e club di auto storiche. Tra queste si segnala il suo contributo come Promoter della Fondazione “Giorgio Brunelli” per la Ricerca sulle Lesioni del Midollo Spinale” e la sua partecipazione attiva nel direttivo della A.A.V.S federata alla F.I.V.A. E’ inoltre Socio Onorario con incarico di Ufficio Stampa del Club Volkswagen Italia, Vice Presidente del Biturbo Club Italia, Ufficio Stampa dell’Opel Fans Italy e dell’artista Luana Raia “Eventi”.