Auto

Bmw Serie 3: l’evoluzione della berlina sportiva [parte 3]

By  | 

Siamo giunti all’ ultima parte dello speciale sulla BMW Serie 3, ripercorriamo gli ultimi 10 anni alla scoperta della quinta e sesta generazione: E90 ed F30.

AffilataE90

Il progetto E90 viene avviato nel 2002 da Norbert Reithofer (divenuto in seguito Amministratore Delegato BMW) e dal responsabile per lo sviluppo Burkhard Goeschel: con la Bmw Serie 3 E90 viene introdotta anche una nuova metodologia di sviluppo del prodotto in grado di dimezzare i tempi necessari all’avvio della commercializzazione una volta congelato il prototipo.
La genesi della quinta generazione della Serie 3 avviene in un momento di grande fermento per il Centro Stile BMW guidato da Chris Bangle: venivano presentati modelli con un design assolutamente fuori dal coro e vetture come la Serie 7 E65 e la Serie 5 E60 avevano destato non poche perplessità iniziali, prima di rivelarsi dei grandi successi.

Non è chiara la motivazione per cui di lì a poco sia subentrato Adrian Van Hooydonk
a capo del Centro Stile, in ogni caso, la linea della nuova berlina BMW  può essere ricondotta ad entrambi i designer: ritroviamo gli irrinunciabili stilemi come il doppio rene ed i gruppi ottici a doppio faro carenato, in un disegno inedito con spigoli e curve, mentre la calandra è racchiusa in un profilo “ad U” che taglia il frontale in tre parti.

Il cofano motore, leggermente spiovente è solcato da due nervature longitudinali.
La vista laterale appare ancora più dinamica grazie al profilo vettura proteso in avanti con una linea di cintura più alta, ma la caratteristica più incisiva è proprio la nervatura laterale che percorre la fiancata: uno stilema distintivo dell’ “Era Bangle” in Bmw.
La coda, piuttosto corta è caratterizzata dai gruppi ottici arrotondati e suddivisi
in quattro sezioni.

L’abitacolo della E90 è essenziale e razionale come da tradizione BMW, tra le novità
di maggior rilievo l’introduzione (a richiesta) del dispositivo iDrive, una manopola
per gestire le funzioni di infotainment della vettura, introdotto nel 2001 sulla Serie 7 E65 e man mano adottato da tutti i modelli della casa.
Come nella precedente generazione della Serie 3, la nuova plancia non è orientata verso il guidatore: il posto guida appare improntato al raggiungimento della perfetta ergonomia.
Con una ripartizione dei pesi pari al 48% e 52% tra assale anteriore e posteriore la guidabilità della E90 è da primato. Tutte le E90 sono equipaggiate con cambio manuale a 6 rapporti e proposte nei 3 allestimenti Eletta (base), Attiva (sportivo) e Futura (tecnologico) a cui si unisce poco dopo la variante M-Sport con pacchetto aerodinamico, assetto sportivo e interni dedicati. Con la E90 viene varato il programma “Efficient Dynamics” per le vetture di serie, una serie di accorgimenti aerodinamici mirati alla riduzione dei consumi e delle emissioni inquinanti.

La Serie 3 E90 è proposta in 4 configurazioni: berlina (E90),Touring (E91), Coupè (E92) e Cabrio (E93).
Alla fine del 2005 debutta la Touring, modello sempre più apprezzato tra le Wagon
di medie dimensioni.
Nel 2006 è la volta della bella Coupè, la silhouette unisce eleganza e sportività, con un profilo molto più sensuale. Come nel caso della E46 il frontale è leggermente diverso: spiccano i fari con un taglio diverso e anche al posteriore la fanaleria è specifica per questo modello.

Per la prima volta la Serie 3 Coupè viene commercializzata anche a trazione integrale, con motorizzazioni benzina e diesel ( a 6 e 4 cilindri vista la richiesta sempre crescente )
Un altra “primizia” è la capote metallica della nuova Serie 3 Cabriolet E92, presentata nel 2007: i tempi cambiano e per la prima volta anche una BMW cabriolet viene dotata di motorizzazioni diesel, ma a differenza della Coupè, la Serie 3 cabrio non viene proposta con la trazione integrale.

Nel 2008 berlina e  Touring subiscono un restyling: i paraurti ridisegnati sfoggiano un look più aggressivo; cambiano i gruppi ottici posteriori ora caratterizzati dal profilo
“ad L” più pronunciato, mentre il cofano anteriore viene arricchito da nervature longitudinali, con il “doppio rene” della calandra leggermente abbassato.
In fiancata una nuova nervatura inferiore; per Coupè e Cabrio l’ aggiornamento verrà spostato al 2010.

La variante più sportiva della BMW Serie 3 E90/92 è datata 2007:  questa generazione di M3 viene proposta per la prima volta con un V8 4.0 da 420 cv ed è disponibile sia
in versione Coupè che Berlina (che monta tuttavia la fanaleria anteriore della Coupè) ma non verrà mai realizzata la variante Touring. Nel 2008 con il lancio della M3 E92 Cabriolet viene introdotto anche il nuovo cambio DKG a doppia frizione.
Nel 2010 è la volta della M3 GTS, equipaggiata con un motore maggiorato (4.4l da 450 cv), una versione corsaiola dotata di roll-bar e alleggerita di 200 kg  ma omologata per
l’ uso in strada: l’ erede spirituale della M3 E46 CSL.

 

Tecnologica: F30 (2012-  )

La Serie 3 si è rivelata il modello BMW dalle maggiori potenzialità commerciali, per la sesta generazione lo stile viene curato dalla squadra di designer diretti da Van Hooydonk.

Stilisticamente la F30 è la chiara evoluzione della E90, di cui riprende gran  parte delle proporzioni: nuovi i gruppi ottici protesi verso il centro vanno a congiungersi con la calandra a doppio rene, insieme al frontale più basso delineano un look aggressivo e minaccioso.

Die neue BMW 3er Limousine, Luxury Line (10/2011) The new BMW 3 Series Sedan, Luxury Line (10/2011)

Un altro legame con la precedente generazione è il cofano motore con quattro nervature longitudinali, simili a quelle della E90 restyling (LCI).
Per gli interni della F30 viene riproposto il cockpit orientato verso il conducente,
la zona anteriore dell’abitacolo è divisa da un tunnel centrale molto pronunciato.
Un importante passo avanti anche nelle finiture e nei materiali, che rendono
l’ abitacolo più accogliente e ricercato.

La manopola dell’ iDrive è stata sistemata in posizione asimmetrica rispetto al tunnel, in modo da poter essere utilizzato più facilmente anche dal passeggero.
Sul piano tecnico, i progettisti hanno optato per la condivisione del pianale opportunamente rivisto ed allungato della F20, la seconda generazione della compatta Serie 1: che secondo i progetti dei vertici aziendali nelle versioni di base avrebbe permesso l’ installazione dei nuovi motori turbocompressi da 1.6 litri, seguendo
la tendenza del “downsizing” dei motori che andava diffondendosi presso tutte le Case automobilistiche.
I livelli di allestimento sono : base, Sport, Modern, Luxury ed M-Sport.

f30-bmw-3-series-20

Importante, nel 2012 l’ introduzione della ActiveHybrid 3, primo modello ibrido della gamma Serie 3. Esteriormente, spiccano i nuovi cerchi da 18 pollici dal disegno studiato appositamente per ridurre al minimo le interferenze aerodinamiche, dal punto di vista meccanico la ActiveHybrid 3 unisce un motore elettrico da 54 CV (40 kw) al tradizionale propulsore 3 litri turbo benzina da 306 CV della 335i.

P90098865

Nello stesso anno debutta l’ immancabile versione familiare “Touring” (F31) e presso
lo stabilimento BMW di Shenyang  (Cina) inizia la produzione della BMW Serie 3 F30
a passo lungo.
L’ interasse è stato aumentato di 11 cm, con conseguente miglioramento dell’abitabilità interna: in Cina la maggior parte delle vetture europee viene acquistata da una clientela facoltosa che dispone di un autista. La gamma è composta dalle motorizzazioni
a benzina 320Li, 328Li e 335Li con cambio automatico, ulteriore indizio sulla vocazione “business” di questa specifica tipologia di vetture.
Per quanto riguarda gli allestimenti, sono disponibili solo i livelli Modern e Luxury.

Nel 2013 viene presentata la versione Coupè, in questa occasione viene pianificata una nuova nomenclatura con la quale BMW indica le berline e le Touring con i numeri dispari, mentre i numeri pari contraddisguono i modelli dal piglio più sportivo.
Perciò, a differenza delle serie precedenti le versioni Coupé e Cabriolet della Serie 3 F30 vengono commercializzate come Serie 4 (con le rispettive sigle di produzione F32 ed F33).

060__BLE3801_941-705_resize 00039098

La gamma Serie 3 si allarga poi con l’ introduzione della Serie 3 GT (F34): versione
crossover che rappresenta l’ anello di congiunzione tra una wagon e una coupè dotata
di guida rialzata.
Nel 2014 è la volta della Serie 4 Gran Coupè, variante a 4 porte della coupè unisce
la linea sensuale della coupè alla praticità di una berlina a 5 porte.

Con la BMW Serie 3 F30 il modello di punta, “M3” è disponibile solo in configurazione berlina mentre le versioni Coupè e Cabriolet  vengono indicate come M4, tutte equipaggiate con un nuovo 3.0 6 cilindri bi-turbo da 431 cv.

Lo scorso ottobre una versione speciale completa l’ offerta dei modelli ad altissime prestazioni, è la M4 GTS: prodotta in soli 700 esemplari, questa versione pistaiola raggiunge la bellezza di 500 cv e gira al  Nurburgring in 7’28″… una vera delizia per gli appassionati di tutto il mondo.

03C0021C08197508-c2-photo-oYToyOntzOjE6InciO2k6OTYwO3M6NToiY29sb3IiO3M6NToid2hpdGUiO30=-salon-tokyo-2015-bmw-m4-gts

Nell’ estate 2015 la gamma F30 viene sottoposta ad un leggerissimo restyling che interessa i gruppi ottici e la parte inferiore dei paraurti, e sarà proprio una Bmw Serie 3 F30 ad essere la decimilionesima BMW “3er” prodotta: l’ ultimo capitolo di una saga apprezzatissima che dura da 4 decadi.

Aut

Classe 1991, mi occupo di design automobilistico: dallo stile alla modellazione manuale. Amante delle 4 ruote sin dai primissimi anni di vita, ho un debole per tutto ciò che esprime eleganza, ricercatezza e carisma. Cultore dei dettagli e di quel pizzico di follia che rende affascinanti le automobili quanto le persone... Sono nato e cresciuto in Puglia, a Conversano (Ba), mamma italiana, papà della Costa d' Avorio. Vivo a Torino dal 2010, dove ho trovato la mia dimensione tra le mie passioni : auto, arte, storia, scorci e sapori che mi hanno fatto innamorare di questa città. Mi piace pensare all' Automobile come passione fatta movimento: oltre alle forme o ai motori sono sempre a caccia degli aneddoti che ci sono dietro questi pezzi di lamiera... . E' il fattore umano e tutto passionale che alimenta la mia dedizione per le 4 ruote e che ci riunisce tutti in nome di questo grandissimo amore per le automobili.

1 Comment

  1. Pingback: Nuove classiche: BMW serie 3 E30 - Vita di Stile

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *