Must

MICHAEL KORS: Selma o Hamilton? Questo è il dilemma!

By  | 

Eccoci di nuovo pronti a parlare di It Bags. La primavera è ormai alle porte e per noi ragazze si avvicina il momento di rinnovare il guardaroba. Perché non partire, quindi, dagli accessori?

Selma ed Hamilton vi dicono qualcosa?

michael-kors-2

Se non l’avete ancora capito, oggi vi voglio parlare proprio di Michael Kors, un marchio che sta facendo letteralmente impazzire le donne: dalla ragazza della porta accanto alla vip super vamp di Hollywood. Tutti le vogliono!

A differenza però delle It Bags di cui vi ho già parlato in passato (Kelly by Hermès, Birkin) queste sono decisamente accessibili. Il prezzo più contenuto da la possibilità ad un pubblico decisamente più vasto di fanciulle, di sfoggiare nelle serate più glamour questi pezzi unici nel loro stile. “Non più sogni ma solide realtà”… mi verrebbe da dire, parafrasando un noto spot pubblicitario. Quindi mano ai portafogli, non resta altro da fare che decidere: Selma o Hamilton? Quale delle due?

Prima di fare una scelta andiamo a vedere da vicino come sono fatte.

MICHAEL-KORS

Partiamo dalla spigolosa Selma!

Per la stagione primavera/estate 2015, oltre alle versioni, ormai diffusissime, media e grande, il nostro Michael ci propone la versione Mini. Ideale per le serate estive, magari in discoteca, in cui ci si vuole scatenare senza avere nulla tra le mani. E noi donne sappiamo quanto sia noioso portare, a volte, una borsa. Con la Selma di Michael Kors, magari in versione Mini e magari in versione tracolla, non si hanno di questi problemi. L’unico inconveniente è che non ci si può portare tanta roba dietro. Ma se si decide di eliminare il superfluo ecco che viene fuori un accessorio glamour da sfoggiar con look stravaganti.

Miranda-Kerrs-MICHAEL-Michael-Kors-Selma-Messenger-Bag

Anche il modello Hamilton è disponibile in diverse versioni. Tra tutte le Mini Bags sono quelle che vanno per la maggiore e della Hamilton la versione mini è graziosissima!

700-fabi-ibiza-3

Ma se come me soffrite della “sindrome da Mary Poppins” allora optate per la versione Tote. A voi la scelta! Comoda e capiente è ideale come borsa da giorno. Dall’ufficio all’università, dalle passeggiate in centro all’aperitivo con gli amici. È perfetta per tutte quelle occasioni in cui abbiamo bisogno di portare con noi di tutto. Io ad esempio quando so di dover stare fuori casa tante ore, ho la necessità di portare con me un sacco di cose: dall’astuccio per i ritocchi del make-up, al libro da leggere nel viaggio in metro, al taccuino sul quale annotare i miei pensieri. Proprio per questo ho bisogno di una borsa che sia sufficientemente capiente. E con la Hamilton c’è spazio per tutto!

Bando alle ciance ragazze, resta solo da decidere: Selma o Hamilton?

Anzi no! Permettetemi di rettificare: ma perché mai dobbiamo scegliere? No, questa volta non si sceglie: si prendono entrambe! La Hamilton per il giorno a la Selma in versione mini per la sera.

Ho deciso. Io mi sto già incamminando verso il negozio. E voi?

Aut

Classe (da vendere!) 1989, nata a Catanzaro. Laureata in Organizzazione delle amministrazioni pubbliche e private ed in Scienze del lavoro.
Sono un’appassionata di cinema vecchio stile. Considero Ingmar Bergman un maestro ed ogni tanto mi perdo a guardare qualche suo vecchio film. Mi piace ascoltare la musica e collezionare vecchi LP. La mia professione? Dispensatrice di consigli ai bisognosi e ascoltatrice DOC. Adoro la moda e i tacchi a spillo. Amo follemente tutto ciò che è poesia e nel tempo libero mi diletto a scrivere versi, che prima o poi farò leggere a qualcuno. Impazzisco per i libri e sono assolutamente convinta che prima o poi andrò a vivere in Provenza (con la mia amica Giulia) a stendere lenzuola bianche in un prato di lavanda.