Art

Milo, il Maestro del colore

By  | 

Listener2

Milo Lombardo nasce a Barletta, famosa città dalle architetture medioevali, il 15 Agosto 1941.

Vive la sua gioventù in Puglia, attorniato dai colori e dai profumi mediterranei, sensazioni che rimarranno impresse nella sua memoria e che emergono costantemente nella sua personalità artistica. Dopo essersi trasferito a Milano frequenta l’accademia del nudo presso il castello sforzesco, sviluppando uno stile figurativo classico. Ha da sempre sviluppato un percorso in relazione con altri artisti, confrontandosi e rimanendo  costantemente aperto a nuove idee e proposte, soprattutto per condividere il suo sapere e le proprie conoscenze.

Appunti04

Milo , in contrapposizione alla sua età, è un costante sperimentatore. Il suo stile attuale , definito ‘Figurativo moderno astratto’, è caratterizzato da colori intensi, corposi e luminosi e dalle forme caratteristiche. L’uso di pattern come coriandoli di luce colorata, contraddistingue tutta la sua produzione recente.  Milo inoltre ha una fervida carriera come scultore. Suoi monumenti si trovano in piazze, chiese e collezioni private. Ad oggi il maestro ha nel proprio curriculum più di duecento mostre e 18 monumenti pubblici in tutto il paese.

Milo tuttavia è rimasto un uomo umile, e questo stupisce se si legge la sua lunga biografia. La spiegazione la regala lui: “Fare arte è un lavoro, ma è un lavoro che nasce da una passione che hai fin da bambino. Pensare di cominciare a 60 anni, magari dopo aver visto i tagli di Fontana o le secchiate di colore di Schifano e dopo aver pensato di saperlo fare, è un’assurdità. Essere un artista significa ricerca, impegno, dedizione e passione per riuscire a emozionare, commuovere e smuovere gli animi della gente. Gli artisti veri sono sempre avanti, sempre in movimento”.

Milo è artista e ricercatore, attento a tutti i materiali nuovi ma, soprattutto, attento ad ascoltare il suo cuore e la sua passione. I due importanti progetti attualmente in essere [ ‘Il Vecchio e il Giovane’ & ‘Container Art’] lo porteranno ad esporre presso 12 comuni Lombardi e all’interno del padiglione Italia in occasione di Expo 2015.

Listener (1)Recente progetto per il nuovo anno è la collaborazione con l’artista Diego Racconi, per la realizzazione di una esposizione itinerante intitolata  “L’arte delle Auto d’epoca” ispirata alle bellezze dell’Italia associata alle corse storiche automobilistiche.

 

Aut

Diego Racconi classe 1968 , da tempo mi occupo di arte e di organizzazione eventi.
Perito elettronico, artista per vocazione e ispirazione, mi sono proiettato ultimamente su soggetti automobilistici, dopo essere stato affascinato da questi capolavori durante una manifestazione storica.
L’arte mi ha sempre accompagnato, sia attraverso lo studio del pianoforte, le sculture, la realizzazione delle tele. Un mondo complesso e difficile, dove però è possibile esprimere al meglio emozioni e sensazioni nell’effimero e sfuggevole mondo contemporaneo.