Events

Nelle Terre dei fratelli Maserati: ritorno alle origini per festeggiare i 100 anni del marchio

By  | 

Nell’anno del centenario di fondazione dello storico marchio contraddistinto dal tridente, il Biturbo Club Italia in partnership con il Maserati Club Italia ha organizzato nel week end 6-7-8 giugno 2014 un raduno internazione di vetture Maserati dal titolo “Nelle Terre dei fratelli Maserati” tra Varano – Piacenza e Voghera nei luoghi simbolo della famiglia Maserati. Oltre 70 gli equipaggi delle varie epoche Maserati che hanno preso parte a questi tre giorni nei luoghi di “Famiglia”. Variegata la rappresentanza di vetture che partiva dalla metà degli anni ’50 come ad esempio una 200 Si del 1957 proveniente da Dubai.

DSC03985

DSC03984

A cavallo degli anni ’50 – ’60 le ben note 3500 GT Touring e Spyder Vignale e la Quattroporte. Una rarissima Mistral Spyder del 1968 proveniente dalla Svizzera insieme alle Ghibli e Ghibli SS chiudevano gli anni ’60. Per gli anni ’70: Indy 4700, Merak e Merak SS, Kyalami del 1979 e Quattroporte III proveniente dalla Germania, dotata di carrello portante una Ghibli Open Cup del 1996. Si apriva poi la sfilata delle Biturbo. Dalla coupé 1^ serie del 1983 alle sue evoluzioni: S, 420, 420 S, Si Black, 228, 222, Spyder i, 2.24v, 4.24v, Racing, Shamal. Per chiudere le varianti sulla meccanica Biturbo, le Ghibli tra le quali una GT 2,8 proveniente dalla Francia ed una Quattroporte IV otto cilindri del 1997 proveniente dalla Germania. Infine ben cinque 3200 GT, tra le quali una GTA del 2001 proveniente dalla Francia. Con l’anno 2003 inizia l’era della Coupé tra le quali una Vintage del 2006 proveniente dalla Germania, le Spyder, le GranSport tra le quali due Mc Victory ed una Trofeo Light, tutte del 2006. La Quattroporte V ha fatto la sua elegante presenza con cinque vetture che coprivano la gamma dalla 1^ serie duo select del 2004 fino alla Quattroporte S del 2010. A chiudere questa sfilata lunga 60 anni altre cinque Gran Turismo S tra le quali l’ultima del 2014 e due Gran Cabrio.

I tre giorni del Tridente “nelle terre dei fratelli Maserati” hanno avuto inizio con una giornata propedeutica, con possibilità di giri liberi sulla pista di Varano de’ Melegari seguita da una visita all’azienda ed incontro con l’ing. Giampaolo Dallara. La giornata è seguita all’insegna del turismo con il “Tour dei castelli del Ducato”, con tappa ultima a Grazzano Visconti. Sabato mattina è iniziata a Piacenza la giornata dedicata al pellegrinaggio sulle orme dei fratelli Maserati. Dopo l’esposizione sotto le Mura di Piacenza, questo storico museo viaggiante in rigoroso ordine storico ha mosso la sua sfilata da Piacenza a Rottofreno nella piazza dedicata ai fratelli Maserati originari del posto. Infatti Rodolfo Maserati, padre dei fratelli Maserati, nacque a San Nicolò di Rottofreno, sobborgo di Piacenza sulla via Emilia. Qui è stata inaugurata nel 2009 la piazza dedicata ai fratelli Maserati. Dopo i saluti dell’amministrazione comunale e della Dot.ssa Roberta Bitocchi per Maserati Spa, che ha esaltato l’immagine che la Maserati ed i suoi proprietari portano nel mondo come segno della produzione di qualità e simbolo dell’Italia migliore, Adolfo Orsi, erede di quella famiglia che acquistò la Maserati dai fratelli, negli anni ’50, ha con emozione, ricordato come sia importante   che si rammenti come la storia sia stata scritta dalle persone e quindi ricordare anche i luoghi dove i fondatori hanno dato origine ad un grande marchio.

DSC03971

La colonna infrangibile di poderosi tridenti ha quindi raggiunto il parco del Mulino Santa Margherita, a Borgonovo Val Tidone. Le vetture hanno trovato un’ampia estensione verde dove parcheggiare ed i fotografi hanno avuto solo l’imbarazzo della scelta delle angolazioni per le loro fotografie. Dopo aver pranzato nel dehors del Mulino con menù tipico piacentino, si è effettuata una veloce visita con breve sosta alla casa natale dei fratelli Maserati, ove la città di Voghera ha apposto una targa ricordo a questo luogo simbolo. Si è arrivati infine a Voghera all’istituto tecnico “Alfieri Maserati” ove si è tenuta una interessante conferenza commemorativa sui Fratelli Maserati tenuta dall’Ing. Alfieri Maserati, nipote di Rodolfo Maserati e figlio di Ernesto Maserati, alla presenza del sindaco di Voghera e dell’Assessore all’Istruzione e Cultura del comune di Voghera.

A conclusione di questa conferenza, Adolfo Orsi ha tenuto a sottolineare come Maserati sia sempre immagine di qualità ed avanzamento tecnico ancora all’avanguardia. Infine Roberta Bicocchi per Maserati Spa ha sottolineato come Maserati debba continuare a creare prodotti che devono generare emozioni come quelle create dalle vetture fino a qui prodotte. Infine la giornata di domenica è stata dedicata ad un momento di sano agonismo in pista, sul nuovissimo circuito Tazio Nuvolari a Cervesina di Voghera. Il Biturbo Club Italia con il Maserati Club Italia ha così avuto l’onore di inaugurare un evento in questo circuito.

DSC03999

E’ tempo di tornare a casa. Grandi complimenti sono stati elargiti al Presidente del Biturbo Club Italia, Claudio Ivaldi, per l’organizzazione di questo evento e già si guarda al prossimo, previsto per settembre, organizzato dal Maserati Club Italia come evento clou del centenario.

Per seguire le attività del Biturbo Club Italia: www.biturboclubitalia.it

Aut

Classe (da vendere!) 1989, nata a Catanzaro. Laureata in Organizzazione delle amministrazioni pubbliche e private ed in Scienze del lavoro. Sono un’appassionata di cinema vecchio stile. Considero Ingmar Bergman un maestro ed ogni tanto mi perdo a guardare qualche suo vecchio film. Mi piace ascoltare la musica e collezionare vecchi LP. La mia professione? Dispensatrice di consigli ai bisognosi e ascoltatrice DOC. Adoro la moda e i tacchi a spillo. Amo follemente tutto ciò che è poesia e nel tempo libero mi diletto a scrivere versi, che prima o poi farò leggere a qualcuno. Impazzisco per i libri e sono assolutamente convinta che prima o poi andrò a vivere in Provenza (con la mia amica Giulia) a stendere lenzuola bianche in un prato di lavanda.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *