Auto

“Martini Racing – Inseguendo il mito”: a Torino una mostra dedicata all’immortale marchio

By  | 

Martini Racing: un marchio di qualità, un marchio capace di fare la storia delle competizioni motoristiche. Un marchio così famoso e rinomato che il Museo dell’Automobile “Avv. Gianni Agnelli” di Torino ha deciso di dedicare una mostra alla sua collezione di successi.

Porsche 917 Martini

L’esposizione, altamente strutturata, sarà articolata in quattro categorie ( (Endurance, Formula 1, Rally, Touring) e permetterà a tutti gli appassionati di poter ammirare modelli Porsche, Lancia, Brabham, Lotus, Ford, Tecno provenienti da ogni parte del mondo. La sezione dedicata alle auto, però, sarà accompagnata da un’altra ala più interattiva, fatta di video delle competizioni e pubblicità che hanno reso celebre e inimitabile il marchio in tutto il mondo. La mostra, inaugurata il 9 novembre 2013, chiuderà i battenti il 26 gennaio 2014.

Lotus Martini Racing

L’obiettivo di questo ambizioso progetto, in particolar modo, è quello di celebrare delle vetture che hanno segnato un’epoca e hanno irrimediabilmente lasciato un segno nell’immaginario di tanti appassionati.  Ci riferiamo, in particolar modo, alla Porsche 917, che nel 1971 ha regalato al Martini Racing la prima vittoria nella leggendaria ‘24 ore’ di Le Mans, alle Brabham e Lotus di Formula 1. Senza dimenticare, ovviamente, le Lancia, vincitrici per ben sette volte nel mondiale Rally e l’Alfa Romeo 155 DTM, la categoria regina delle gare turismo.

Alfa Romeo 155 dtm_MGzoom

Per vedere l’elenco di auto presenti:

http://www.museoauto.it/website/images/stories/news/2_martini_racing.pdf

Aut

Studentessa all'ultimo di Lettere all'università di Pavia, da sempre coltivo il sogno di poter lavorare scrivendo. I miei studi mi hanno permesso di potermi occupare di cinema, televisione e teatro con costanza e entusiasmo. Redattrice di SpazioMilan.it, ho il cuore da sempre colorato di rossonero. Il mio idolo? Adesso è a Parigi, ma ha ancora la maglia 33. Tifosissima della Copra Elior Piacenza e di Novak Djokovic, adoro lo sport in tante sue sfaccettature.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *